Caterina Faletra nata a Monza dove vive tuttora, da sempre è stata attratta dalla pittura, seguendo l'inclinazione del padre, pittore dilettante di buon livello. Ha potuto iniziare e portare avanti con continuità la sua attività di pittrice quando la sua famiglia non ha più avuto bisogno della sua affettuosa dedizione “a tempo pieno”.

 

Ha così potuto frequentare l'Atelier di Pittura del Naviglio Grande con i Proff Gino Gini e Fernanda Fedi, che l'hanno iniziata al paesaggio e alle nature morte.  Ha conseguito il diploma degli Artefici di BRERA, con il punteggio di 10 su 10. Nell'ambito della Scuola di Brera ha avuto il privilegio e la fortuna di avere come maestri il Prof.  LUCA VERNIZZI, che le ha insegnato l'arte del ritratto, e la Prof LUCIANA MANELLI, con la quale ha perfezionatoil disegno e le varie tecniche pittoriche.

 

La sua curiosità e l'amore per la musica l'hanno portata, a un certo momento del suo iter pittorico, ad eseguire ritratti di compositori e nature morte con strumenti musicali.

 

Alcuni anni fa è maturata la decisione di cimentarsi nel nudo.

 

Ha quindi frequerntato la Scuola Libera del Nudo all'Accademia di BRERA sotto la guida del notissimo Prof. MASSIMO ZUPPELLI, e grazie alla grande bravura, passione e capacità di insegnare del suo maestro, ha conseguito ottimi risultati. Il figurativo è il tipo di pittura che preferisce. I suoi quadri li plasma con diverse tecniche pittoriche: olio, acrilico, tecnica mista.

 

Ha fatto numerosi viaggi  “fai da te” in tutti i continenti.   Nel continente americano l'hanno colpita particolarmente l'ALASKA,  la PATAGONIA,  il MESSICO,  il BRASILE,  il PERU' e le GALAPAGOS;  In  AUSTRALIA il “Centro Rosso”, il Parco del KAKADU,   la Nuova Zelanda ele isole COOK; in ASIA la  CINA,  il VIETNAM,  la CAMBOGIA  e  il  LAOS;  In  AFRICA  il Kenia, la TANZANIA, la NAMIBIA e il Sud AFRICA.

 

Tutti questi viaggi sono stati vissuti intensamente e a contatto cpn le popolazioni e sono stati fonte di ispirazione per la sua pittura e continuano ad esserlo.

.